Menu

Ricerca e innovazione

Nel corso degli ultimi anni ci siamo resi conto dell’importanza e della necessità di proporre progetti innovativi, in grado di rispondere ad un mercato in continua evoluzione, quale l’ICT.

Per questo motivo studiamo e disegniamo servizi socio-sanitari innovativi ed integrati, fortemente radicati nelle tecnologie informatiche, stimolando la collaborazione di attori (privato, pubblico, accademia e ricerca) a livello locale, nazionale ed europeo per l’individuazione delle future linee evolutive in ambito socio-sanitario.

La nostra partecipazione a bandi nazionali ed europei:

 

VITALISE H2020 (2020-2023)

VITALISE, acronimo di Virtual healTh And weLlbeing Living Lab InftraStructurE, è un ambizioso progetto europeo H2020 che coinvolge 19 partner, di cui 17 provenienti da 10 paesi europei (Belgio, Grecia, Finlandia, Spagna, Ungheria, Austria, Italia, Bulgaria, Francia e Paesi Bassi) e 2 canadesi.

Il progetto propone le infrastrutture Living Lab come mezzo per facilitare e promuovere le attività di ricerca nel campo della salute e del benessere in Europa e oltre, consentendo l’accesso transnazionale a 17 infrastrutture di ricerca Living Lab e supportando l’accesso digitale remoto ai set di dati (accesso virtuale) di riabilitazione, assistenza transitoria e attività della vita quotidiana attraverso processi armonizzati e strumenti comuni. VITALISE progetterà e svilupperà strumenti ICT per l’accesso condiviso di dispositivi e applicazioni simili utilizzati nei Living Lab, nonché per la raccolta, l’archiviazione e la condivisione di set di dati. Inoltre, investirà nello sviluppo di metodi di formazione per una più ampia comprensione e valorizzazione delle metodologie Living Lab nella comunità di ricerca.

 

INTENSE Erasmus+ (2020-2022)

INTENSE, acronimo di Improving demeNtia care Through Self-Experience, è un progetto Europeo Erasmus+ che vede il coinvolgimento di 5 partner provenienti da 4 paesi europei (Italia, Irlanda Germania e Olanda). Il progetto istruirà, equipaggerà e formerà gli operatori sanitari e sociali per supportare meglio le persone con demenza attraverso approcci di apprendimento innovativi e l’uso di strumenti ICT che esplorano l’esperienza vissuta della persona con demenza. INTenSE sosterrà la creazione di percorsi di miglioramento delle competenze per professionisti in tutta Europa che incorporano e promuovono metodologie e pratiche di auto-esperienza di successo per aumentare la conoscenza e la comprensione dell’esperienza vissuta della demenza (e.g., Virtual Dementia Tours, giochi di ruolo e pratiche dei laboratori teatrali).

Il progetto si propone di:

  • rafforzare la cooperazione e lo scambio di esperienze tra le organizzazioni che lavorano nel campo dell’assistenza alla demenza, sviluppando una nuova rete permanente di professionisti che collaborano;
  • promuovere le competenze digitali dei professionisti attraverso lo sviluppo e l’utilizzo di una piattaforma web ICT;
  • migliorare la consapevolezza sociale sulla capacità dell’esperienza di sé per migliorare la cura della demenza;
  • promuovere l’integrazione delle pratiche di auto-esperienza nelle attività quotidiane degli attuali professionisti.

IPA2 Erasmus+ project

IPA2 Erasmus + (2019-2021)

IPA2, acronimo di Inclusion of People with Autism in Europe, è un progetto Europeo Erasmus+ che coinvolge 6 partner provenienti da 5 paesi europei (Italia, Spagna, Portogallo, Serbia e Belgio).

Il progetto è il proseguimento del lavoro svolto nell’ambito del progetto IPA+ e si concentra sui seguenti obiettivi:

  • Ridurre l’abbandono scolastico negli studenti con DSA
  • Migliorare le relazioni tra studenti con DSA e i loro compagni di classe
  • Formare gli insegnanti delle scuole primarie e secondarie al fine di fornire loro strategie per migliorare il rendimento scolastico degli studenti con ASD e per ridurre i loro sintomi di ansia/stress associati alla scuola
  • Sfruttare l’esperienza delle famiglie di ragazzi affetti da DSA al fine di sviluppare materiali e formazione su misura
  • Promuovere strategie di autodifesa nelle persone con DSA per aiutarle ad affrontare i problemi legati alla scuola

Mind Inclusion 2.0_Logo

 

MIND INCLUSION 2.0 Erasmus + (2018-2020)

Mind Inclusion 2.0 è un progetto Progetto Erasmus+ che coinvolge 6 partner provenienti da 4 paesi europei (Italia, Spagna, Francia e Lituania). Mind Inclusion 2.0 vuole favorire lo sviluppo e la diffusione delle competenze di educatori di persone con disabilità mentale in tutta Europa, promuovendo la co-creazione e l’uso partecipativo di un innovativo strumento online (piattaforma web) supportato dalla definizione di una solida metodologia di facilitazione che contribuirà alla sostenibilità e al coinvolgimento inclusivo delle persone disabili nella società.

Gli obiettivi principali di Mind Inclusion 2.0 sono:

  • Promuovere l’inclusione sociale e l’equità, a livello locale ed europeo, attraverso un approccio partecipativo e l’empowerment dei professionisti che lavorano nel campo della disabilità intellettiva;
  • Sviluppare le competenze dei professionisti promuovendo nuove metodologie attraverso l’uso efficace di strumenti ICT;
  • Creare una piattaforma web che raccolga informazioni sui luoghi pubblici che prestano particolare attenzione e sensibilità verso le persone con disabilità intellettive e i loro caregivers.

CAPTAIN_H2020

 

CAPTAIN H2020 (2017-2020)

www.captain-eu.org

CAPTAIN, acronimo di “Coach Assistant via Projected and Tangible Interface”, è un progetto europeo H2020 (2017-2020) che coinvolge 14 partner di 9 paesi Europei (Italia, Grecia, Irlanda, Germania, Francia, Svizzera, Spagna, Cipro, Estonia). Tramite l’utilizzo di tecnologie avanzate (e.g., realtà aumentata proiettata, sensori 3D, analisi non invasiva dello stato fisico ed emotivo ecc.), CAPTAIN si propone di:

  1. Comprendere in modo trasparente ciò che accade all’interno dell’ambiente domestico (senza che l’utente indossi alcun sensore) mentre l’anziano interagisce in maniera semplice e naturale con il mondo reale;
  2. Fornire una guida proiettando informazioni contestualizzate ovunque e ogni volta che si renda necessario;
  3. Aiutare l’anziano a vivere in modo indipendente mantenendo il suo benessere fisico, cognitivo, mentale e sociale.

 

UNCAP H2020 (2015-2018)uncap

www.uncap.eu

UNCAP, acronimo di “Cura onnipresente e interoperabile per l’invecchiamento delle persone” (Ubiquitous iNteroperable Care for Ageing People), è un progetto europeo H2020 (2015-2018) che coinvolge 23 partner (tra cui diversi utenti pilota) di 9 paesi Europei (Italia, Regno Unito, Slovenia, Romania, Grecia, Germania, Spagna, Svezia e Macedonia).

Gli obiettivi principali del progetto sono:

UNCAP

 

SISTEMA CHESSChess (3)

www.sistemachess.it

Sistema CHESS, acronimo di CHild Evaluation, Support, System, è un progetto che quantifica in ambito educativo i risultati raggiunti del bambino in età prescolare, per offrire all’educatore elementi utili a tarare il proprio intervento in funzione delle capacità già acquisite dal bambino. Il progetto è sviluppato in sinergia con Studio Vega, con la regione Veneto e in collaborazione con le scuole associate FISM.

Condividi su